Prima di essere arbitri si è uomini. Fabrizio Pasqua si racconta..

Si presente con queste parole Fabrizio Pasqua, lo scatto che lo ritrae in un abbraccio consolatorio con Badelj della Fiorentina al termina della prima sfida senza il capitano Davide Astori scomparso prematuramente ha fatto il giro del mondo. Complice l’ambiente familiare si lascia andare e ci racconta i suoi pensieri, il dolore che rendeva pesante l’aria fiorentina, Fabrizio come lui stesso racconta, non ci ha pensato due volte a Rialzare simbolicamente il giocatore della fiorentina.. “Siamo uomini prima che arbitri, il mio gesto è venuto da dentro”.  Ad introdurre l’ospite ci ha pensato Roberto Bellosono, artefice in piccola parte della scoperta dell’arbitro Pasqua. Sotto la commissione di cui Bellosono ha fatto parte, Fabrizio ha staccato il pass per la CAI. Graditissima la presenza di Francesco Gubinelli presidente della sezione di Tivoli.

E’ importante sottolineare il messaggio che Fabrizio a trasmesso agli oltre 90 arbitri presenti, oltre ad una adeguata conoscenza regolamentare, atletica bisogna sempre ricordarsi di essere uomini.

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *